TUTELA DEI BENI CULTURALI NEL COSTITUZIONALISMO MULTILIVELLO

24,00 €

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Autore Stefania Mabellini
Editore Giappichelli
Data di pubblicazione 31/10/2016
ISBN 9788892105171

Non disponibile



Principali argomenti trattati nel Volume: Qualche spunto storico: alle radici della legislazione dei beni culturali. - La legislazione pontificia. - Il contributo degli altri Stati pre-unitari. - Luci e ombre della legislazione pre-unitaria. - L'editto Pacca. - L'"assordante" silenzio del Regno di Sardegna. - I primi interventi normativi successivi all'Unificazione. - Dalla legge "Bottai" alla Costituzione. - Verso un sistema multilivello. - L'apporto del diritto internazionale per l'affermazione della nozione di "bene culturale". - L'interesse (indiretto) dell'Unione europea per i beni culturali. - Il Testo unico dei beni culturali e ambientali. - Il Codice dei beni culturali e paesaggistici. - La nozione: dalle "cose d'arte" ai "beni culturali". - "Beni culturali" e "paesaggio". - La declinazione dei "beni culturali" come "testimonianza materiale avente valore di civiltà". - La tesi dell'immaterialità del bene culturale. - La de-materializzazione del bene culturale nella prospettiva del diritto internazionale. - L'ambiguo rapporto tra ordinamento nazionale e ordinamento internazionale in materia di beni culturali. - I rischi di dissoluzione della nozione di "bene culturale". - Beni culturali "volatili" e "attività culturali". - La distinzione tra "attività" e "beni culturali" come criterio di riparto delle competenze tra Stati membri e Unione europea. - La distinzione tra "attività" e "beni culturali" come criterio di riparto delle competenze tra lo Stato e le Regioni. - Regioni e "attività culturali" nel modello originario. - Le "attività culturali" nel titolo V Cost. e nella riforma costituzionale c.d. "Renzi-Boschi".